Home Scrittura Come Strutturare una Buona Recensione

Come Strutturare una Buona Recensione



Molto spesso le recensioni di un testo non vengono strutturate al meglio, questo perché il rischio di non aver compreso i passaggi chiave di una recensione coinvolge la maggior parte degli inesperti.

Che cos’è e a cosa serve effettivamente la recensione di un libro? (una recensione  può avvalersi anche un di un oggetto d’aquisto, cinematografica, musicale) In questo caso torneranno utili i principi fondamentali dello schema riassuntivo di un testo, con l’aggiunta però di un parere a carattere puramente personale. L’obbiettivo primario è quello di produrre una recensione che funga da motivazione per un lettore che si avvicina allo stesso prodotto letterario. Nel caso dell’assegnazione di un compito scolastico l’obbiettivo sarà quello di riuscire a stupire il proprio professore attraverso un’analisi critica e dettagliata posta a mettere in luce gli aspetti fondamentali dell’opera letta.

 

CONSIGLI PRATICI PER REALIZZARE UNA RECENSIONE

Il punto di partenza sta nella lettura attenta del libro (o nella prova di un qualsiasi prodotto) in questione. E’ facile rimanere restii quando il libro scelto al posto nostro, ad esempio per un compito, non rientra nei parametri di nostro gradimento, ma la lettura è fondamentale per strutturare la recesnione. La stesura di una recensione letteraria non obbliga necessariamente il dover ricordare sfilze di dati e nomi e questo è decisamente un punto a favore.

Durante la lettura del testo può rivelarsi utile sottolineare i punti decisivi che più hanno colpito la nostra attenzione, dai quali partire in seguito.

Successivamente si dovrà procedere per gradi ad esempio stilando uno schema in punti, una sorta di scheda libro, per la strutturazione del testo; oppure se avvalersi di un unico discorso continuativo. Le modalità della scelta coinvolgono sempre il tipo di persona che realizza la recensione e per ciò entrambi i metodi possono risultare corretti.



Le nozioni che una recensione deve obbligatoriamente contenere sono l eseguenti:

  • Titolo del libro, nominativo dell’autore, anno di pubblicazione, nominativo della casa editrice;
  • breve biografia dell’autore;
  • una breve panoramica sullo stile di narrazione dell’autore in questione, con cenni alla sua opera e al periodo in cui è impostata;
  • trama della recensione vera e propria ovvero: trama del testo, analisi stilistica e pareri conclusivi personali.

 

COME SVILUPPARE UNA RECENSIONE

Come sviluppare a questo punto la trama del libro, legandola alla stilistica e al nostro parere personale?

La trama del libro riportata in recesnione dovrà dimostrare a tutti gli effetti la lettura del testo (questo è il passaggio che richiederà più tempo di tutti), lo stile della trama dovrà essere originale e personale, per tanto non copiata da altre fonti o su internet.

Con l’analisi stilistica invece bisognerà tener conto di alcuni interrogativi a cui dare risposta attraverso la recensione, ad esempio:

  • di quali periodi si serve l’autore;l’utilizzo particolare della puntegiatura;
  • le coordinate e le subordinate (le preposizioni indipendenti e quelle che dipendono da altre preposizioni);
  • il lessico usato dall’autore;
  • la prevalenza di dialoghi o descrizioni;
  • il genere dell’opera;
  • i suoi personaggi chiave;
  • eventuali figure retoriche o metafore.

Il giudizio personale concluderà la recensione citando pregi e difetti dell’opera, analizzando le parti che più hanno colpito l’interesse del lettore e il messaggio, la morale, che tale lettura è riuscita a infondere.




CONDIVIDI