Home Studiare Discussione Tesi di Laurea: consigli utili

Discussione Tesi di Laurea: consigli utili



Prima di addentrarci nello specifico della discussione della tesi di laurea è fondamentale ricordare che le uniche percorse a conoscenza della vostra tesi saranno il proprio relatore e correlatore, mentre nessun altro possederà idea dell’argomento da voi trattato.

Con il proprio relatore sarà fondamentale concordarsi in precedenza riguardo ai punti salienti da sottolineare e quelli da tralasciare invece. Il compito di un relatore è proprio quello di supportare la tesi del laureando, ciò nonostante, in caso di un relatore “poco locuace” dovrete partire dalle basi più solide della vostra ricerca, esponendo i fatti in tutta sicurezza e trasparenza.

Il tempo di esposizione varierà a seconda delle Università e del tema tratttato, passando da un minimo di 5 minuti ad un massimo di 20/30 minuti.

 

COME AVVIENE UNA DISCUSSIONE DI TESI DI LAUREA

Il vostro turno sarà annunciato dal relatore che introdurrà per voi l’argomentazione della vosta tesi. Tuttavia, in alcuni casi, l’introduzione potrebbe essere omessa e risulterà qundi importante non lasciarsi prendere dal panico o dallo sconforto. In casi analoghi conterà solamente la vostra preparazione in quanto, soltanto voi, sarete a conoscenza del tema stuidato e potrete auto-presentarlo alla commissione sotto forma di una breve introduzione generale, non prima di aver salutato i presenti ed aver preso posto di fronte a loro.

 

CONSIGLI PER ELABORARE AL MEGLIO UNA DISCUSSIONE DI TESI DI LAUREA

La tesi non dovrà essere ripetuta a memoria come una cantilena. A fronte di ciò ricordatevi sempre di esporre i fatti con parole vostre, argomentando e spaziando da un argomento precedente a quello successivo in maniera tale da non risultare impreparati nel caso di specifiche domande. Risulterà molto più utile elaborare uno schema, una scaletta in grado di raccogliere e unire tutti i punti che dovrete toccare durante la seduta di discussione.

Qualsiasi forma di appunto o notazione non potrà essere letta, ma potrete scaricare lo stress e la tensione servendovi di un oggetto da tenere fra le mani in caso di necessità.

Ripetere le argomentazioni della tesi in precedenza alla sede di discussione risulta l’unico vero metodo di allenamento di cui potrete avvalervi, ideando possibili domande e altrettante possibili risposte. Un aiuto esterno, in grado di saper porre le giuste critiche alla vostra esposizione, rappresenta un’altro consiglio fondamentale. Cercate di esporre la vostra tesi ad una persona realmente motivata ad aiutarvi, meglio se competente con le tematiche delle ricerche esposte.

Altro punto saliente consisterà nel saper dosare la vostra sicurezza, cercando di non esaltare troppo le vostre conoscenze, avvalendo di una terminologia capace di non rendervi eccessivamente saccenti agli occhi della commissione.

 

ESEMPIO DI UNA DISCUSSIONE DI TESI DI LAUREA

Supponendo un tempo di 15/20 minuti nei quali dover riassumere l’intero lavoro svolto sulla vostra tesi potreste esercitarvi in questo modo:

  • stabilite una fascia temporale di esposizione dei singoli argomenti;
  • raggruppate in 2/4 minuti introduzione, indice e argomento della tesi;
  • raggruppate in 6/8 minuti la descrizione della vostra ricerca (tema della tesi, motivazione);
  • raggruppate entro 5 minuti le conclusioni finali del vostro lavoro (problematiche e critiche aperte, opinione personale).